064

IL GIOVANE GUERRIERO. Avevano giocato alla lotta,ma il più grandicello si era troppo immedesimato nel fin troppo facile ruolo di vincitore.

Leggi tutto

 

1 commento
  1. Antonio
    Antonio dice:

    La lotta l’abbiamo fatta tutti da ragazzini, serviva a mettersi alla prova e ad entrare in contatto con gli altri. Ricordo che ero il più grande e quindi vincevo facilmente. Ma proprio il più piccolo del gruppo adottò una strategia con la quale mi poté battere: a scuola aveva imparato il linguaggio aulico dell’Iliade o dell’Orlando furioso, non so, e allora, spavaldo, mi sfidava apertamente ‘alla pugna acciocché ti possa infilzare con l’elsa della mia spada furibonda’ e frasi del genere. Io cominciavo a ridere e perdevo le forze. Bei tempi, bei ricordi.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.